go to home page
Campioni d'Italia 2000go to CONI sitego to FIDE sitego to FIDE site

Giocatori

   Ivanchuk Vassily GM - ELO 2775  (18 Marzo 1969) UKR 
Ivanchuk Vassily

Vassily Ivanchuk Grande Maestro ucraino (dal 1988) Ivanchuk è uno dei giocatori di punta nel mondo degli scacchi dal 1988, capace diverse volte di raggiungere il secondo posto nella classifica Elo ma non ha mai vinto il Campionato del Mondo (nel 2002 perde la finale del Campionato mondiale FIDE contro Ponomariov) È un giocatore capace di risultati altalenanti, e dal 2007 si è mosso tra alti e bassi dal 12°al 3° posto del ranking mondiale. A livello giovanile è stato primo a pari merito nel Campionato del Mondo di scacchi juniores poi sconfitto allo spareggio da Lautier. Ivanchuk si è fatto notare per la prima volta a livello internazionale vincendo l'open di New York del 1988 con un punteggio di 7,5 su 9, davanti a un nutrito gruppo di Grandi Maestri. Vince il torneo di Linares nel 1989, 1991 e 1995. Nel 1991 in particolare, a 21 anni, vince a Linares davanti a 14 giocatori, di cui otto top ten mondiali, incluso l'allora campione del mondo Kasparov che Ivanchuk sconfigge nel confronto diretto. Successi poi a Wijk Aan Zee (1996), nel Memorial Stein di Lviv di 17a categoria FIDE (2000),Torneo Sigeman di Malmoe (2003), Barcellona (2005), Edmonton (2005), nel Memorial Keres di Tallinn (2006), nel Memorial Carlos Torre (2004, 2006 e 2007), nel Memorial Capablanca de l'Avana (2005, 2006, 2007 e 2010), Foros (2006 e 2007), Montreal (2007), nel Torneo Aerosvit di Yalta (2007), nella Pidvenny Cup di Odessa (2007). Nel 2001 perde la finale del Campionato Mondiale FIDE contro il connazionale Ponomariov. Nel 2004 vince il Campionato europeo ad Antalya (Turchia) e nel 2006 è secondo dietro a Kozul a Kusadasi (Turchia). Vince il Campionato europeo di scacchi rapid nel 2004 ad Erevan ed il Mondiale di scacchi rapid a Mosca nel 2007. Nel 2008 vince il torneo M-Tel Master a Sofia, il Memorial Tal a Mosca ed i tornei rapid di Leon e Benidorm. Nel 2009 è secondo per spareggio tecnico al fortissimo torneo di Linares alle spalle di Grischuk, vince il Kings Tournament di Bazna in Romania (cat. 20, media Elo 2.729) ed il Torneo di Jermuk in Armenia. Nel 2010 vince il classico torneo Melody Amber (scacchi rapid ed alla cieca) ex-aequo con Carlsen, il Festival Da Uva di Caxia do Sul in Brasile e la nona edizione del torneo rapid di Cap D'Adge. Ha partecipato a 12 Olimpiadi degli scacchi, 2 volte per l'Unione Sovietica (1988 e 1990) e dieci per l'Ucraina, dopo il crollo dell'Unione sovietica del 1991. Ha vinto 4 volte le Olimpiadi (con l'URSS nel 1988 a Tessalonica e nel 1990 a Novi Sad e con l'Ucraina nel 2004 a Calvià e alle recentissime Olimpiadi di Khanty Mansiysk), 1 volta è arrivato 2° (con l'Ucraina a Erevan nel 1996) e 2 volte terzo (con l'Ucraina a Elista 1998 ed a Istanbul 2000) Ivanchuk ha sempre giocato al suo meglio nelle competizioni olimpiche (solo 5 sconfitte in 123 incontri disputati) ed ha vinto medaglie individuali olimpiche sempre come 1a scacchiera: bronzo a Novi Sad 1990, argento a Erevan 1996 (e bronzo come miglior performance) e bronzo come miglior performance a Calvià 2004 ed infine oro a Khanty Mansiysk 2010. Tra gli altri successi a squadre da segnalare il Campionato mondiale di Erevan vinto con l'Ucraina nel 2001 Ivanchuk è alla quinta partecipazione al Torneo di Capodanno di Reggio Emilia. Ha ottenuto il 5° posto nella 31a edizione (1991-92) di 14a categoria FIDE, il 2° posto nella 32a (1992-93) di 15a categoria FIDE dietro ad Ehlvest, il 5° posto nella stellare 34esima edizione del 1991-92 (18a categoria FIDE) e lo scorso gennaio, dopo 19 anni di assenza, è ritornato a Reggio giungendo 5° nella 53 edizione (18a categoria FIDE) Oltre a Reggio Emilia Ivanchuk ha preso parte ad altri eventi in suolo italico. Da ricordare la sua partecipazione (con vittoria) al “Torneo dei Campioni” di Montecatini nel 2000 (17a categoria FIDE). Torna nel 2005 per disputare il Campionato Europeo per Club a Saint Vincent conquistando il secondo posto con la formazione polacca del Polonia Plus GSM dietro ai vincitori del Tomsk 400. L'anno successivo è a Torino per le 37esime Olimpiadi e nel 2008 è a Rocca di Papa dove partecipa al tradizionale semilampo di ottobre della cittadina laziale (torneo che vince dopo spareggio lampo con Vocaturo) e gioca un mini-matches di 5 partite lampo col Grande Maestro Sergio Mariotti imponendosi con un perentorio 5-0. Quest'anno Ivanchuk ha trionfato nel festival di Gibilterra con un perentorio 9 su 10 (performance Elo di 2968!). A maggio ottiene il quinto successo in carriera nel Memorial Capablanca de L'Avana. Terzo nella finale di Coppa del Mondo disputata a Khanty Mansiysk lo scorso settembre e vinta da Svidler. E' giunto secondo nella finale del Grande Slam (disputata dal 26 settembre all'11 ottobre a San Paolo e Bilbao) dopo lo spareggio contro Carlsen. Attualmente è il n°6 del ranking mondiale con i suoi 2775 punti Elo.

Torna indietro